venerdì 19 aprile 2019

Proposta di Legge per la promozione della lettura

Disposizioni per sostenere l'innovazione tecnologica delle imprese editoriali e l'editoria digitale scolastica nonché per la promozione della lettura
Presentata il 17 gennaio 2019


Art. 1. 

(Modifica all'articolo 15 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, in materia di utilizzazione esclusiva di libri di testo e materiali didattici digitali)
  1. Dopo il comma 2-quater dell'articolo 15 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, è inserito il seguente:
   «2-quinquies. Al fine di garantire la completa e tempestiva applicazione delle disposizioni del presente articolo, a decorrere dall'anno scolastico 2019-2020, gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado adottano libri di testo e strumenti didattici per tutte le discipline esclusivamente nella versione digitale, nel rispetto e in esecuzione del presente articolo e delle disposizioni del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82».
Art. 2. 

(Istituzione del Fondo per lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni digitali)
  1. Al fine di sostenere il passaggio dell'industria editoriale dalle tecnologie della stampa su carta alle tecnologie di pubblicazione digitale e di diffusione per mezzo della rete internet, è istituito, nello stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico, un Fondo per lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni digitali, con una dotazione di 20 milioni di euro annui per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021.
  2. Il Fondo di cui al comma 1 è destinato a finanziare progetti e interventi per lo sviluppo delle tecnologie e dei servizi digitali nel settore della cultura, nonché iniziative atte a favorire la ricerca e l'innovazione tecnologica nella digitalizzazione dei processi editoriali.

Art. 3. 

(Introduzione del comma 604-bis dell'articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, in materia di carta elettronica per la cultura)
  1. Dopo il comma 604 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, è inserito il seguente:
   «604-bis. A decorrere dall'anno 2020, la Carta elettronica di cui al comma 604 è assegnata a tutti i residenti nel territorio nazionale, nell'anno di compimento del diciottesimo anno di età. In aggiunta a quanto previsto al medesimo comma 604, la Carta è utilizzabile anche per l'acquisto di materiale editoriale digitale e dispositivi di supporto necessari per leggere libri in formato elettronico (lettori digitali). Con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, sono definiti annualmente gli importi nominali da assegnare, nell'ambito delle risorse disponibili, nonché i criteri e le modalità di attribuzione e di utilizzazione della Carta».
Art. 4. 

(Promozione dell'industria e del commercio librario)
  1. Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca e con il Ministro dello sviluppo economico, da emanare entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono adottate le linee di azione per la promozione e il sostegno dell'industria e del commercio librario, volte a garantire il pluralismo e la diversità culturale e a facilitare l'accesso alla lettura.
  2. Le linee di azione di cui al comma 1 disciplinano altresì la collaborazione tra le istituzioni pubbliche e le associazioni professionali del settore librario in tutte le attività connesse alla promozione della lettura e della diffusione dei libri, nel miglioramento dell'organizzazione professionale e nello sviluppo di servizi in favore dei lettori e del commercio dei libri, nonché nella promozione di tecnologie applicabili alla gestione, allo scambio di informazioni e alla formazione degli operatori del settore.
Art. 5. 

(Agevolazioni fiscali per promuovere la lettura)
  1. Dopo la lettera l-quater) del comma 1 dell'articolo 10 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, è aggiunta la seguente:
   «l-quinquies) le spese per l'acquisto di libri in formato elettronico, compresi i libri di testo scolastici e universitari, fino all'importo annuo di 300 euro».
Art. 6. 

(Fondo per la promozione dell'editoria e della lettura e credito d'imposta per le piccole e medie imprese editoriali)
  1. È istituito, nello stato di previsione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, un Fondo per la promozione dell'editoria e della lettura, con una dotazione di 10 milioni di euro annui per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, di cui una quota pari a 2 milioni di euro annui è destinata alle biblioteche comunali e scolastiche per le finalità indicate alla lettera b) del comma 2.
  2. Il Fondo di cui al comma 1 è destinato:
   a) ad assegnare alle piccole e medie imprese editoriali italiane aventi fatturato annuo non superiore a 5 milioni di euro un credito d'imposta per le spese per l'acquisto di carta, purché in conformità alla normativa dell'Unione europea sulle spese di innovazione tecnologica relative alla produzione e alla promozione del commercio elettronico o dell'acquisto diretto;
   b) ad istituire un circuito integrato delle biblioteche comunali e scolastiche, denominato: «Ad alta voce», con l'assegnazione delle risorse, sulla base di un bando di gara annuale, ad iniziative volte alla promozione della lettura tra i giovani fino a diciotto anni di età nelle biblioteche e nelle scuole;
   c) ad istituire, presso il Ministero per i beni e le attività culturali, l'Albo delle librerie indipendenti, nel quale possono essere iscritte le librerie indipendenti che assicurano la diversificazione dell'offerta di libri nel territorio nazionale.
  2. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, sono determinati i criteri e le modalità per l'attribuzione e la fruizione del credito d'imposta previsto dalla lettera a) del comma 2 e sono adottate le altre disposizioni necessarie per la sua attuazione, per il controllo della sua utilizzazione e per il recupero delle somme indebitamente fruite.
  3. Con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca sono adottate le disposizioni necessarie per l'attuazione della lettera b) del comma 2.
  4. L'Albo di cui alla lettera c) del comma 2 è istituito con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, che stabilisce altresì le modalità e le condizioni per l'ammissione delle librerie e i benefìci derivanti dall'iscrizione nell'Albo medesimo.
Art. 7. 

(Copertura finanziaria)
  1. All'onere derivante dall'attuazione della presente legge, pari a 260 milioni di euro annui per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all'articolo 1, comma 200, della legge 23 dicembre 2014, n. 190.
  2. Il Ministro dell'economia e delle finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.



PROPOSTA DI LEGGE   N. 1516
d'iniziativa dei deputati 
MOLLICONE, FRASSINETTI, DAVIDE AIELLO, ERMELLINO, FARO, IANARO, MAMMÌ, MANZO, NESCI, PENNA, RIZZONE, ROMANIELLO, SAPIA, SCERRA

RELAZIONE 

9 commenti:

  1.   Mercoledì 6 marzo 2019 SEDE REFERENTE

    Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura.
    C. 478 Piccoli Nardelli (1) e C. 1410 Belotti (2)

    Seguito dell'esame e rinvio – Abbinamento della proposta di legge C. 1516 (3)

      La Commissione prosegue l'esame, rinviato, da ultimo, nella seduta del 21 febbraio 2019.

      Luigi GALLO, presidente, avverte che è stata assegnata alla Commissione la proposta di legge n. 1516 Mollicone, la quale, oltre a promuovere la lettura, si prefigge di sostenere l'innovazione tecnologica delle imprese editoriali, il passaggio dalla carta al supporto digitale e l'editoria digitale scolastica. Sulla base di quanto convenuto il 27 febbraio in sede di ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi, propone di abbinare la proposta di legge n. 1516 alle proposte di legge in titolo.

      Flavia PICCOLI NARDELLI (PD), premesso che, come ha già dichiarato in sede di ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi, nutre perplessità sull'opportunità dell'abbinamento, che comporta un ampliamento dell'ambito d'intervento del provvedimento e del connesso onere finanziario, preannuncia che il suo gruppo si asterrà dalla votazione sulla proposta di abbinamento, rimettendosi alle decisioni della Commissione.

      La Commissione delibera di abbinare la proposta di legge C. 1516 alle proposte di legge in titolo.

      Alessandra CARBONARO (M5S), relatrice, riferendo in merito alla proposta di legge C. 1516 Mollicone, ricorda che essa è composta di 7 articoli recanti norme per sostenere l'innovazione tecnologica delle imprese editoriali e l'editoria digitale scolastica, oltre che per la promozione della lettura.
      La proposta contiene in primo luogo (articolo 1) misure per assicurare che nelle scuole secondarie di secondo grado siano adottati libri di testo integralmente su supporto digitale.
      L'articolo 2 istituisce un Fondo per lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni digitali, con l'obiettivo di sostenere il passaggio dall'editoria su carta a quella su supporto digitale e via internet.
      Con l'articolo 3 si rende permanente la cosiddetta «card cultura» per i diciottenni, prevista dall'articolo 1, comma 604, dell'ultima legge di bilancio per coloro che raggiungono la maggiore età nel 2019. La proposta in esame dispone che la carta sia rilasciata a tutti i residenti nel territorio italiano al compimento dei 18 anni e che possa essere usata anche per l'acquisto di materiale editoriale digitale e dei relativi dispositivi di supporto.
      In secondo luogo la proposta reca (all'articolo 4) misure a sostegno dell'industria e del commercio librari, volte a favorire il pluralismo e la diversità culturale, oltre che l'accesso alla lettura. A tal fine, è previsto che con appositi decreti siano adottate specifiche linee d'azione per la promozione dell'industria e del commercio librari. L'articolo 5 introduce un'agevolazione fiscale per l'acquisto di libri in formato elettronico, per un importo annuale massimo di 300 euro. L'articolo 6 istituisce, presso il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, un Fondo per la promozione dell'editoria e della lettura. Il Fondo serve per assegnare alle piccole e medie imprese editoriali un credito d'imposta per l'acquisto della carta, per istituire un circuito integrato
    Pag. 63
    delle biblioteche comunali inteso alla promozione della lettura tra i giovani sotto i diciotto anni, nonché per creare un Albo ufficiale delle librerie indipendenti. L'articolo 7 reca, infine, la clausola di copertura finanziaria degli oneri del provvedimento.

      Luigi GALLO, presidente nessuno chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

    RispondiElimina
  2. (1) PROPOSTA DI LEGGE N. 478
    d'iniziativa dei deputati
    PICCOLI NARDELLI, ASCANI, CARNEVALI, UNGARO, MORETTO, FREGOLENT, SCALFAROTTO, CENNI, PEZZOPANE, GADDA, CARDINALE, SENSI, SIANI, GARIGLIO, FASSINO, MARCO DI MAIO, FIANO, GAVINO MANCA, FRAGOMELI, ANNIBALI, DI GIORGI, SERRACCHIANI, ENRICO BORGHI, GRIBAUDO, ROTTA

    Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura
    Presentata il 6 aprile 2018
    http://www.camera.it/leg18/995?sezione=documenti&tipoDoc=lavori_testo_pdl&idLegislatura=18&codice=leg.18.pdl.camera.478.18PDL0007610&back_to=http://www.camera.it/leg18/126?tab=2-e-leg=18-e-idDocumento=478-e-sede=-e-tipo=

    (2) PROPOSTA DI LEGGE N. 1410
    d'iniziativa dei deputati
    BELOTTI, MOLINARI, ANDREUZZA, BAZZARO, BELLACHIOMA, BIANCHI, BILLI, BINELLI, BISA, BOLDI, BONIARDI, BUBISUTTI, CAFFARATTO, CAPARVI, VANESSA CATTOI, CAVANDOLI, CECCHETTI, COIN, COLLA, COLMELLERE, COVOLO, DARA, DE ANGELIS, DI MURO, DI SAN MARTINO LORENZATO DI IVREA, DONINA, FANTUZ, FOGLIANI, FOSCOLO, FRASSINI, FURGIUELE, GASTALDI, GIACOMETTI, GIGLIO VIGNA, GOBBATO, GRIMOLDI, GUSMEROLI, IEZZI, INVERNIZZI, LATINI, LAZZARINI, LEGNAIOLI, LOCATELLI, LOLINI, LUCCHINI, MARCHETTI, MOSCHIONI, MURELLI, ALESSANDRO PAGANO, PANIZZUT, PAOLINI, PATASSINI, PATELLI, PETTAZZI, PICCOLO, POTENTI, PRETTO, RACCHELLA, RIBOLLA, SASSO, STEFANI, TARANTINO, TATEO, TIRAMANI, TOCCALINI, TONELLI, TURRI, VALLOTTO, VINCI, ZICCHIERI, ZORDAN

    Modifiche alla legge 27 luglio 2011, n. 128, in materia di disciplina del prezzo dei libri
    Presentata il 30 novembre 2018
    http://www.camera.it/leg18/995?sezione=documenti&tipoDoc=lavori_testo_pdl&idLegislatura=18&codice=leg.18.pdl.camera.1410.18PDL0039720&back_to=http://www.camera.it/leg18/126?tab=2-e-leg=18-e-idDocumento=1410-e-sede=-e-tipo=

    (3) PROPOSTA DI LEGGE N. 1516
    d'iniziativa dei deputati
    MOLLICONE, FRASSINETTI, DAVIDE AIELLO, ERMELLINO, FARO, IANARO, MAMMÌ, MANZO, NESCI, PENNA, RIZZONE, ROMANIELLO, SAPIA, SCERRA

    Disposizioni per sostenere l'innovazione tecnologica delle imprese editoriali e l'editoria digitale scolastica nonché per la promozione della lettura
    Presentata il 17 gennaio 2019
    http://www.camera.it/leg18/995?sezione=documenti&tipoDoc=lavori_testo_pdl&idLegislatura=18&codice=leg.18.pdl.camera.1516.18PDL0044900&back_to=http://www.camera.it/leg18/126?tab=2-e-leg=18-e-idDocumento=1516-e-sede=-e-tipo=

    RispondiElimina
  3. Mercoledì 13 marzo 2019
    (Seguito dell'esame e rinvio)

      La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 6 marzo 2019.

      Alessandra CARBONARO (M5S), relatrice, propone che la Commissione svolga un ciclo di audizioni di approfondimento delle questioni poste dai provvedimenti in esame.

      Luigi GALLO, presidente, ricorda che le modalità di organizzazione dei lavori possono essere discusse nell'ambito dell'ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi. Quindi, nessuno chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Martedì 19 marzo 2019
      (Seguito dell'esame e rinvio).

        La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 13 marzo 2019.

        Luigi GALLO, presidente, preso atto che non vi sono richieste di intervento, ricorda che la relatrice ha proposto che la Commissione svolga un ciclo di audizioni informali, aggiungendo che la proposta sarà valutata in sede di ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi.

        Flavia PICCOLI NARDELLI (PD), ricordando che nella scorsa legislatura è già stato svolto un ciclo di audizioni informali in occasione dell'esame delle proposte di legge in materia di promozione della lettura (C. 1504 e abbinate), esprime l'avviso che il lavoro svolto allora possa essere utilmente recuperato e costituire un utile contributo all'istruttoria della Commissione, anche per semplificare il nuovo lavoro che la Commissione si accinge a svolgere.

        Antonio PALMIERI (FI), premesso di concordare con la deputata Piccoli Nardelli, esprime l'avviso che la Commissione dovrebbe fare riferimento ai risultati delle audizioni informali svolte nella precedente legislatura, avviando un nuovo ciclo di audizioni nella corrente legislatura solo dopo aver definito il testo base, in modo che le nuove audizioni si concentrino su questo testo e forniscano elementi sui quali costruire il dibattito successivo.

        Luigi GALLO, presidente, prende atto delle proposte, precisando che esse verranno discusse in sede di ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi. Quindi, nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

      Elimina
    2. Giovedì 4 aprile 2019
      (Seguito dell'esame e rinvio – Nomina di un comitato ristretto).

        La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 28 marzo 2019.

        Luigi GALLO, presidente, dopo aver comunicato che il provvedimento è iscritto nel programma dei lavori dell'Assemblea per il mese di maggio, riferisce che, nell'ambito dell'ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi, al fine di organizzare i lavori in modo tale da permettere alla Commissione di rispettare la programmazione dell'Aula, si è concordato di costituire un comitato ristretto – al quale affidare il compito di definire il testo base – e di svolgere, in parallelo, un ciclo di audizioni informali. Sulla base di quanto concordato, propone quindi di deliberare la nomina di un comitato ristretto.

        La Commissione delibera la nomina di un comitato ristretto.

        Luigi GALLO, presidente, nessuno chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

      Elimina
  4.   Giovedì 18 aprile 2019.

    Audizione del professor Gino Roncaglia, Università degli Studi della Tuscia, e del professor Lorenzo Casini, Scuola IMT Alti Studi di Lucca, nell'ambito dell'esame delle proposte di legge: Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura.

      L'audizione informale è stata svolta dalle 14 alle 14.50.

    RispondiElimina
  5. Lunedì 29 aprile 2019

    Ore 11.15 AUDIZIONI INFORMALI
    Audizione di Rosa Maiello, presidente Associazione italiana biblioteche (AIB), e di Antonella Agnoli, consulente bibliotecaria
     L'audizione informale è stata svolta dalle 11.25 alle 12.40.

    Ore 12 COMITATO RISTRETTO
    Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura
     Il Comitato ristretto si è riunito dalle 12.40 alle 13.50.

    RispondiElimina
  6. CAMERA DEI DEPUTATI
    Martedì 7 maggio 2019

    AUDIZIONI INFORMALI

    Nell'ambito dell'esame in sede referente delle proposte di legge : Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura, audizione di Giovanni Solimine, professore ordinario presso l'Università «La Sapienza» di Roma, e di Giorgio Tamburlini, membro del coordinamento nazionale di «Nati per leggere», e audizione di rappresentanti dell'ANCI.
    Le audizioni informali sono state svolte dalle 10.10 alle 10.45 e dalle 10.50 alle 11.20.

    COMITATO RISTRETTO
    Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura
    Il Comitato ristretto si è riunito dalle 11.30 alle 12.20.

    RispondiElimina
  7. CAMERA DEI DEPUTATI
    Lunedì 13 maggio 2019
    COMMISSIONI PARLAMENTARI
    Cultura, scienza e istruzione (VII)
    AUDIZIONI INFORMALI
    Lunedì 13 maggio 2019.

    Nell'ambito dell'esame in sede referente delle proposte di legge C. 478 e abbinate, recanti: Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura, audizione di Franco Levi, presidente dell'Associazione italiana editori (AIE), e di altri rappresentanti della medesima associazione; di Filippo Arena, segretario generale dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM); di Paola Passarelli, direttore della Direzione generale delle biblioteche e degli istituti culturali (MIBAC); di Paolo Fallai, presidente dell'Istituzione sistema biblioteche centri culturali di Roma; di Stefano Parise, direttore delle biblioteche del comune di Milano; di Claudio Saporiti, direttore generale di GDO Opportunity; e di rappresentanti del CODACONS.

      Le audizioni informali sono state svolte dalle 11.10 alle 11.35, dalle 11.40 alle 12.10 e dalle 12.15 alle 13.05.


    COMITATO RISTRETTO
      Lunedì 13 maggio 2019.

    Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura.
    Esame C. 478 Piccoli Nardelli, C. 1410 Belotti, C. 1516 Mollicone, C. 1614 Frassinetti e C. 1686 Casciello).

      Il Comitato ristretto si è riunito dalle 18.40 alle 19.15.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.